Archivi tag: tessitura

Oltre – Liviana Di Giusto

Liviana Di Giusto

Oltre – Liviana Di Giusto

Ho teso i fili dei miei pensieri, per formare l’ordito, ho tessuto i miei desideri immaginando si potesse vedere oltre, immagini spezzate, indefinite, ma che ci fanno sognare altri tempi, altre nostalgie.                                        

Dopo gli studi artistici a Udine, si dedica da oltre trent’anni alla tessitura a mano, nella sua bottega “Arteviva” situata nel centro cittadino, con l’obiettivo di rivisitare un patrimonio culturale del passato del Friuli, dandone una interpretazione nuova e personale. Ogni sua opera si distingue per la continua ricerca  che la porta ad esplorare nuove forme tessili,  dove la composizione delle trame abbinate al gioco materico e ai raffinati cromatismi, avvolgono lo spazio, divenendo “morbide sculture”.
Ha al suo attivo numerose esposizioni artistiche in Italia e all’estero.

liviana.arteviva@libero.it

TRAME 3D – Antonella Palomba

Antonella Palomba TRAME 3D Copertina d'artista

TRAME 3D di Antonella Palomba

Questi “vasi tessili” sono realizzati con fibre naturali e legno  sfruttando una tessitura con rimettaggi a otto licci con l’intento di ricercare  la tridimensionalità  del tessuto creando forme ed  oggetti utilizzabili  dal piacevole impatto visivo. 

Medico oculista,  cividalese di adozione si è avvicinata alla tessitura da qualche anno con impegno e passione seguendo le orme della nonna materna. Con attenzione tecnica e sensibilità estetica ha partecipato a diverse mostre dedicate alla Fiber Art collaborando con le creative dell’Associazione Noi..dell’arte.

Per contatto antopalomba@gmail.com 

Corso di tessitura a partire dal 5 marzo

corso di tessitura gorizia

A partire da sabato 5 marzo prenderà avvio il nuovo corso di tessitura organizzato da Noi… dell’arte e tenuto da Rosanna Colloricchio.

Dall’insegnamento teorico alla fase pratica si impareranno a decifrare i grafici tecnici e a conoscere le armature fondamentali della tessitura manuale. Dalla preparazione dell’ordito alla tessitura con materiali e colori diversi fino alla realizzazione di una stoffa, sciarpa, borsa, tessuti per la casa o per l’abbigliamento. Saranno a disposizione di ogni partecipante un telaio da tavolo a quattro licci, orditoio, spole, filati assortiti, piccoli strumenti e una dispensa.

SEI incontri da sabato 5 marzo 2016 orario 9.30 – 12.30 

Le lezioni si svolgeranno nella sede dell’associazione in Borgo Castello a GORIZIA.

Scarica QUI il programma completo

Info e prenotazioni 347.1733342 oppure noidellarte@libero.it

Progetto Friuli Venezia Giulia – COSTRUIAMO NUOVI INTRECCI

9

Progetto Friuli Venezia Giulia – COSTRUIAMO NUOVI INTRECCI a cura delle Associazioni

Le Arti Tessili Maniago (Pordenone) 

Memoria della Tela Museo della Vita Contadina Cjase Cocèl, Fagagna (Udine)

– Noi… dell’arte Gorizia 

Nella Regione Friuli Venezia Giulia, manufatti e documenti dei tessitori di proprietà pubblica o privata, costituiscono un importante patrimonio, ancor oggi poco conosciuto ed esplorato, in particolare dal punto di vista tecnico. 

Il Museo della Moda e delle Arti Applicate di Gorizia, che ospita il laboratorio di Noi dell’Arte, ed il Museo della Vita Contadina Cjase Cocèl di Fagagna (Udine), che ha accolto il progetto Memoria della Tela, si distinguono per la ricchezza delle collezioni tessili. 

A Gorizia si possono ammirare le sezioni della produzione e lavorazione della seta e gli ambienti allusivi ad attività artigiane collegate all’abbigliamento, come quelle del calzolaio e del cappellaio. 

L’arte tessile ha in Friuli origini antichissime, nel Settecento con la manifattura di Jacopo Linussio (1691-1747) raggiunse altissimi livelli tecnici e grande successo commerciale. Le svariate tipologie tecniche e decorative riconducibili alle produzioni Linussio, diffuse in tutta Europa fra i tessitori del lino che operavano su telai a licci e pedali, sono state tramandate attraverso quaderni manoscritti: una documentazione preziosa ed unica che rende possibile oggi riscoprire le abilità tecniche ed estetiche dell’antica tessitura friulana. Il filo della tradizione friulana persiste ancora nelle produzioni della Tessitura Spezzotti di Udine (1857-1984), dove i primi direttori tecnici erano carnici. Nei decenni che seguirono, però, la memoria di tanti saperi è andata quasi completamente perduta. 

Sta a noi ora ri-conoscere il nostro come un patrimonio prezioso da valorizzare e su cui investire.

Venerdì 11 dicembre 2015, abbiamo avuto il piacere di presentare le attività delle tre principali realtà che operano nell’ambito della cultura tessile nella Regione Friuli Venezia Giulia presso la Casa delle Donne di Udine.

TRAMà: delicate trame per bimbi – Progetto per FLOWERSSORI

12063365_968939796502611_3698351095531712172_n

PROGETTO Tessile per FLOWERSSORI

TRAMà… è tramare storie della tradizione tessile friulana. È memoria di un filo che, come la natura, crea incontaminato, pulito, essenziale come in passato. L’intreccio tra materia e cultura evoca in semplici tessiture con materiali ecologici, perfettamente in linea con la filosofia Flowerssori, un binomio di purezza e vita. L’espressione di una ricerca estetica e funzionale tra il design e la sostenibilità è realizzata in un progetto che evoca la tradizione, senza trascurare nessun dettaglio: dalla scelta della tecnica alla mano del tessuto sino alle caratteristiche pratiche. Solo materiali semplici ed essenzialmente biologici sono utilizzati per realizzare una vera e propria storia sensoriale che accompagni il bimbo.

L’obiettivo è riportare al bambino il tocco della lana, del cotone come pura sensazione tattile e olfattiva essenziale. Un’esperienza che, con il tempo, si arricchisce della vista e del gusto, senza perderne l’autenticità. Ciò è possibile poiché la materia non subisce trattamenti chimici. La lana ed il cotone biologico permettono di creare superfici con pesi differenti mantenendo le caratteristiche fisiche tipiche di questi semplici materiali. La lana traspira e trattiene l’umidità, scalda e mantiene costante la temperatura del corpo. Mentre il cotone fresco si mischia ad essa ottenendo i vantaggi di entrambi i materiali in una sinergia naturale.

Il made in Italy in questo progetto ritrova la sua eccellenza e peculiarità, nell’intreccio dei materiali con i telai a mano, frammento della nostra storia, ma anche orologi che segnano il ritmo battente di un tempo ormai passato. I tessuti tradizionali ed esclusivi sono attualizzati grazie alle texture moderne. Il risultato è la creazione di una linea di pezzi unici e numerati, prodotti tessili che segnano la storia di ogni bambino avvolgendolo nel caldo abbraccio di una carezza naturale e accompagnando la sua storia, attraverso i cinque sensi.

La ricerca dei prodotti Eco_NANNE spazia in un volo radente sulla nostra terra friulana nella tradizione domestica di necessaria esigenza della cultura materiale. La tessitura a mano è così rivalutata come marchio inconfondibile di esperienza sensoriale unica irripetibile per ogni singolo capo.

DSC06905

Eco_NANNE

Eco_NANNE è un progetto di textile design ispirato alla cultura popolare friulana.

Eco_NANNE è una piccola collezione, nata dll’utilizzo dei tradizionali telai a mano che fa da contraltare l’originalità e la modernità dei tessuti prodotti, così si realizza un prezioso binomio di materia e cultura, purezza e vita. La scelta di utilizzare soltanto materiali naturali e biologici vuole proprio sottolineare l’aspirazione ad accompagnare il bimbo nella sua storia sensoriale. Ogni prodotto stimola un senso, aprendo, passo dopo passo, lo sguardo verso il mondo, gradualmente e senza mai abbandonare il calore della natura dalla quale tutti proveniamo.

Textile designers: Flavia Caffi e Antonella Pizzolongo by “Noi… dell’arte” – Gorizia

Per scoprire di più, leggete il blog di FLOWERSSORI: http://www.flowerssori.it/trama

A breve anche in vendita online: http://www.flowerssori.it/shop