Archivi categoria: Progetti

Foto_texere, immagini da indossare: nuova collezione

I frammenti di tessuti longobardi, ritrovati a Cividale del Friuli, hanno ispirato una serie di sciarpe realizzate a telaio dalla textile designer Antonella Pizzolongo. L’incontro tra le immagini scattate dalla foto-designer Antonella Oliana dedicate alla città ducale e i tessuti storici, è stato stampato su filati naturali e indossabili come sciarpe e foulard. Ne è nata una limited edition di souvenir d’eccezione, un binomio di Art and Craft che valorizza il territorio, la manualità e il Made in Italy.

 

Fotografie di Antonella Oliana

Modella: Beatrice Bianchi

FOTO_TEXERE, sciarpe e foulard esclusivi raccontano Cividale

Foto_texere Antonella Oliana Antonella Pizzolongo

Il progetto DESIGN per CIVIDALE si arricchisce di una inedita proposta fashion: la collezione FOTO_TEXERE.

Immagini fotografiche di scorci caratteristici di Cividale e scatti in macro di tessuti a telaio, stampati su fibre naturali, sono finalmente indossabili come sciarpe e foulard.
La fattura artigianale, rigorosamente made in Italy, incontra la stampa digitale per creare un binomio di Art & Craft che valorizza il territorio, la bellezza e la manualità.
La fotografa Antonella Oliana e la textile designer Antonella Pizzolongo, propongono un’idea nuova e innovativa, una limited edition autoprodotta di souvenir d’eccezione.

tessuti-longobardi_card2-1-2

Design per Cividale

design per cividale mood

Tracce tessili lungo il Natisone

Attraverso i frammenti di tessuti mineralizzati in fibra naturale, tracce di fili lasciate sulle lamine d’oro, e’ stato possibile ricostruire i motivi dei tessuti intrecciati al telaio. Il disegno a losanghe o a rombi era di uso ricorrente, ed era alla base di alcune decorazioni, replicate nei tessili per l’abbigliamento longobardo. Dalla ricerca allo studio del tessuto, alla realizzazione di una piccola serie di tessiture ispirate ai tessuti longobardi, sono nate sciarpe e stole dal sapore antico che riconducono alla storia della mia città, Cividale del Friuli.

Textile Designer Antonella Pizzolongo

design per cividale modella

50 SPECIAL by Antonietta Labarile, Misspillo

50 special vintage

Progetto 50 SPECIAL
Ideato e realizzato dall’Associazione culturale Noi…dell’arte di Gorizia in collaborazione con l’azienda LE TORRI Professione Hobby di Soleto (Lecce)
www.noidellarte.it
www.letorriprofessionehobby.it

“50 special” è il lavoro della fashion designer Antonietta Labarile che ha creato una mini collezione di abiti, ispirati allo stile vintage dei mitici anni ’50 in collaborazione con l’Associazione Culturale Noi…dell’arte. Con le colorate stoffe dell’azienda LE TORRI, ha riprodotto le sinuose, ma geometriche forme di quegli anni, giocando sui contrasti che questi tessuti stampati suggeriscono. Il duoble face di alcuni di questi capi enfatizzano il tema del contrasto, dando vita ad una collezione fresca e adatta alla prossima primavera-estate.

50 special bozzetti

Il progetto verrà presentato in esclusiva ad Abilmente – Mostra Atelier della manualità creativa dal 25 al 28 febbraio, dove sarà possibile partecipare anche ad un interessante workshop.

Programma:
Durante la fiera si potrà anche partecipare al workshop per la realizzazione di una “stola double face anni ’50”,  tenuto dalla stessa stilista che dimostrerà come cucire questo capo, da indossare come copri spalle nelle serate estive. Presso lo stand sarà possibile acquistare il Kit del cartamodello con le istruzioni.

Antonietta Labarile, giovane fashion designer e stylist di Monfalcone.

Dopo gli studi artistici e di  moda che mi hanno portata anche all’estero, ho deciso di rientrare  in Italia per creare un mio marchio: MISSPILLO. La passione per il vintage mi porta a ricreare abiti che portano alla luce lo stile degli anni passati progettando collezioni fresche con tessuti moderni.

antonietta.labarile@gmail.com

Foto: Mauro Nardella

Modelle: Giorgia, Alice, Giorgia

Progetto Friuli Venezia Giulia – COSTRUIAMO NUOVI INTRECCI

9

Progetto Friuli Venezia Giulia – COSTRUIAMO NUOVI INTRECCI a cura delle Associazioni

Le Arti Tessili Maniago (Pordenone) 

Memoria della Tela Museo della Vita Contadina Cjase Cocèl, Fagagna (Udine)

– Noi… dell’arte Gorizia 

Nella Regione Friuli Venezia Giulia, manufatti e documenti dei tessitori di proprietà pubblica o privata, costituiscono un importante patrimonio, ancor oggi poco conosciuto ed esplorato, in particolare dal punto di vista tecnico. 

Il Museo della Moda e delle Arti Applicate di Gorizia, che ospita il laboratorio di Noi dell’Arte, ed il Museo della Vita Contadina Cjase Cocèl di Fagagna (Udine), che ha accolto il progetto Memoria della Tela, si distinguono per la ricchezza delle collezioni tessili. 

A Gorizia si possono ammirare le sezioni della produzione e lavorazione della seta e gli ambienti allusivi ad attività artigiane collegate all’abbigliamento, come quelle del calzolaio e del cappellaio. 

L’arte tessile ha in Friuli origini antichissime, nel Settecento con la manifattura di Jacopo Linussio (1691-1747) raggiunse altissimi livelli tecnici e grande successo commerciale. Le svariate tipologie tecniche e decorative riconducibili alle produzioni Linussio, diffuse in tutta Europa fra i tessitori del lino che operavano su telai a licci e pedali, sono state tramandate attraverso quaderni manoscritti: una documentazione preziosa ed unica che rende possibile oggi riscoprire le abilità tecniche ed estetiche dell’antica tessitura friulana. Il filo della tradizione friulana persiste ancora nelle produzioni della Tessitura Spezzotti di Udine (1857-1984), dove i primi direttori tecnici erano carnici. Nei decenni che seguirono, però, la memoria di tanti saperi è andata quasi completamente perduta. 

Sta a noi ora ri-conoscere il nostro come un patrimonio prezioso da valorizzare e su cui investire.

Venerdì 11 dicembre 2015, abbiamo avuto il piacere di presentare le attività delle tre principali realtà che operano nell’ambito della cultura tessile nella Regione Friuli Venezia Giulia presso la Casa delle Donne di Udine.