Nunografia – Gioia Danielis

nunografia Gioia Danielis

NUNOGRAFIA – Gioia Danielis

Dettaglio di abito in nuno feltro senza cuciture con linoleografia.
(Ph. Gösta Zwilling)

Gioia Danielis, nata a Udine, dove vive e lavora. Artista visiva, ha lavorato con diverse tecniche e materiali. Attualmente si dedica all’arte tessile attraverso la tecnica arcaica del feltro e del nuno feltro, sua più recente derivazione di origine giapponese, assieme a tinture naturali con tecnica shibori e art yarn.
Realizza inoltre opere che presentano una fusione tra fibre naturali, materiali inorganici e pittura. Intende e tratta la materia come colore.

www.gioiadanielis.it

FOTO_TEXERE, sciarpe e foulard esclusivi raccontano Cividale

Foto_texere Antonella Oliana Antonella Pizzolongo

Il progetto DESIGN per CIVIDALE si arricchisce di una inedita proposta fashion: la collezione FOTO_TEXERE.

Immagini fotografiche di scorci caratteristici di Cividale e scatti in macro di tessuti a telaio, stampati su fibre naturali, sono finalmente indossabili come sciarpe e foulard.
La fattura artigianale, rigorosamente made in Italy, incontra la stampa digitale per creare un binomio di Art & Craft che valorizza il territorio, la bellezza e la manualità.
La fotografa Antonella Oliana e la textile designer Antonella Pizzolongo, propongono un’idea nuova e innovativa, una limited edition autoprodotta di souvenir d’eccezione.

tessuti-longobardi_card2-1-2

Medusa – Cinzia Li Volsi

Medusa Cinzia Li Volsi

MEDUSA – Cinzia Li Volsi

Creature fantastiche, tentacolari, colorate, ispirate da elementi della natura ma contemporaneamente tanto riconoscibili quanto irreali, in un misto di mostruoso e meraviglioso: le opere recenti anticipano un possibile scenario futuro prodotto dai cambiamenti climatici.

I materiali e le tecniche esplorano questa transizione combinando rigorosa manualità, sperimentazione e sublimazione del materiale e delle forme in qualcosa di nuovo e diverso che, nell’evocare, racconta e denuncia: nell’ opera Medusa l’ antica garza a tre fili peruviana si associa alla plastica colorata delle shopping bags.

Cinzia Li Volsi lavora a Sacile, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Venezia e da allora si esprime con il mezzo tessile, realizzando arazzi, sculture, rilievi tessili, installazioni. Le sue opere hanno partecipato  a mostre nazionali e internazionali di Fiber Art e di Eco-art.

clivo@clivo.it/ Facebook

The dead life – Femi Vilardo

Femi Vilardo the dead life

THE DEAD LIFE – Femi Vilardo

Il suo è un pensiero e un procedimento fuori norma. Fotografa rose, non nel loro pieno fiorire, smaglianti di freschezza, ma nel momento in cui cominciano ad appassire, quando i petali si afflosciano e raggrinziscono. Una predilezione per la decadenza motivata però dal fatto che in questo modo le rose si prestano a sembrare, o divenire, altre cose. La trasformazione in atto delle rose nel loro declino, permette di suggerire altre letture.

“Quanto alla tecnica, non mi ritengo nè una fotografa nè un’esperta d’informatica: uso il computer come fosse una tavolozza di colore. Amo giocare tra pittura e fotografia.”  Femi Vilardo si è formata con il pittore Nino Perizi alla Scuola di Figura del Museo Revoltella di Trieste, accostandosi quindi ad altri artisti quali Marino Cassetti, Roberto Tigelli, Paolo Cervi Kervischer, Franco Chersicola e Mirella Schott Sbisà alla Scuola Libera dell’Incisione Carlo Sbisà. Ha esposto  in Italia, Slovenia e in Messico. Nel 2011 ha partecipato su invito alla 54o Biennale d’arte di Venezia – Padiglione Italia FVG.

Vive e lavora a Trieste   femi.vilardo@libero.it

A Cividale del Friuli la mostra “Rosis” di Anna Andassio

“Rosis”: poesia e memoria negli acquarelli di Anna Andassio

Venerdì 21 ottobre alle ore 18 inaugura, presso la Galleria Spazio Corte Quattro a Cividale del Friuli, “Rosis”, personale della pittrice cividalese Anna Andassio

rosis anna andassio

Lo spazio espositivo della Galleria Spazio Corte Quattro di Cividale del Friuli accoglie questo autunno una mostra raffinata e delicata promossa dall’associazione culturale Noi… dell’arte. A partire da venerdì 21 ottobre fino a domenica 6 novembre, infatti, la galleria si trasformerà in un giardino onirico grazie alle opere di Anna Andassio. “Rosis”, il titolo della mostra, richiama il soggetto prediletto dalla pittrice cividalese. Tuttavia i quadri non sono semplici rappresentazioni di fiori e giardini, colore e acqua animano, al contrario, un vero e proprio album dei ricordi e delle affettività. “Rosis” è allusione ai piccoli momenti di gioia condivisi con gli affetti di una vita, tra i fiori si possono scorgere amicizie, legami e memorie che permettono anche all’osservatore si essere trasportato in un mondo altrove dove si anima l’emozione.“Assieme ai pennelli, spiega Anna Andassio, il colore e l’acqua prendono forma e, con grazia, danno vita ai miei dipinti. In un istante, il mio animo trasporta un’emozione sul foglio bianco”.

Galleria Spazio Cortequattro

Corte San Francesco 4

CIVIDALE

Inaugurazione venerdì 21 ottobre, ore 18.00

Orario di apertura

sab 22 / dom 23 ottobre 10-12 15-19

sab 29 / dom 30 ottobre 10-12 15-19

sab 5 / dom 6 novembre 10-12 15-19

Anna Andassio è nata a Cividale del Friuli dove vive e lavora. Da sempre appassionata d’arte rivolge la sua attenzione alla pratica pittorica dedicandosi da alcuni anni all’acquerello che alterna alla tecnica mista con colori acrilici. Autodidatta perfeziona le sue abilità pittoriche con gli insegnamenti di artisti come Carla Bastianutti, Odette Cuberli, Gemma Formaglio seguiti ai corsi di formazione di Unione Pittori e presso l’Accademia Artemisia. Ha partecipato a numerose esposizioni.